Assign modules on offcanvas module position to make them visible in the sidebar.

Our school

title lastampa parladelfalcone

 

 

Il concorso era stato indetto dal MIUR che ha avviato una serie di iniziative nel quadro della strategia di promozione delle pari opportunità.

 

«Che dire, la soddisfazione c’è, ed è tanta. L’indirizzo è nuovo, appena nato e questo è stato per noi il primo concorso (Nazionale) intrapreso e subito vinto».

E’ emozionato, felice, ed orgoglioso dei suoi ragazzi il docente Stefano Lastrucci, che con la sua classe, la 1B dell’indirizzo Grafico dell’Istituto Superiore Giovanni Falcone di Asola ha vinto il concorso Nazionale “STEM - Scienziate di Ieri e di Oggi”.

Per tutto il gruppo, grande festa, tanti complimenti, tutti orgogliosi di questi giovani scolari che hanno intrapreso un lavoro portato a termine con successo.

Il concorso era stato indetto dal MIUR, che ha avviato una serie di iniziative nel quadro della strategia di attuazione del comma 16 della legge 107 e della promozione delle pari opportunità volte a contrastare anche gli stereotipi di genere, volto alla valorizzazione della figura femminile nel mondo tecnologico e scientifico.

In occasione dell’8 marzo, Giornata internazionale della donna, viene quindi emanato il concorso Stem: femminile plurale, che intende favorire una riflessione sulla presenza delle donne nelle discipline Stem, al fine di incoraggiare in modo pari studentesse e studenti a sviluppare una lettura critica dei pregiudizi e degli stereotipi di genere riguardanti le materie scientifiche, tecnologiche, ingegneristiche e matematiche, nonché di incoraggiare le studentesse allo studio di tali materie. «Sono stati tutti molto bravi ed è bello valorizzare ragazzi così giovani - prosegue l’insegnante Lastrucci - ci stiamo credendo molto in questo nuovo indirizzo ed anche il successo delle iscrizioni nell’orientamento ci sta premiando».

Durante il concorso, rivolto, come descritto nel portale delle Pari Opportunità «Noi siamo pari», alle istituzioni di ogni ordine e grado, si dovevano proporre la realizzazione di un progetto a scelta tra due aree tematiche: «Scienziate di ieri» e di oggi e «Il diritto di contare».

«In pratica si trattava di presentare dieci elaborati grafici che valorizzassero la donna nelle materie scientifico tecnologiche. Si è puntato molto sul concetto di parità di capacità, evidenziando quanto alle volte certe ideologie maschiliste possano essere ottuse e precludere determinati sviluppi e opportunità, non solo per la donna ma per tutta la nostra società - ha concluso il docente - nei dieci elaborati prodotti si è puntato molto nella rappresentazione in illustrazioni non solo della figura di Rita Levi Montalcini e Margherita Hack, ma di rielaborare in un concetto grafico alcune delle loro più celebri citazioni». Il compenso economico vinto sarà utilizzato per organizzare iniziative di formazione all’interno dell’istituto.

Stefano Lastrucci Stefano Lastrucci Grafica Grafico Grafico GiovanniFalcone Giovanni Falcone STEM CONCORSO GAZZETTA DI MANTOVA GAZZETTA MANTOVA LA VOCE MANTOVA MONTICHIARIWEEK MIUR Concorsi pubblicitario

Protagonista la classe prima dell’indirizzo Grafico. Obiettivo del ministero la promozione della parità di genere.Stefano Lastrucci Stefano Lastrucci Grafica Grafico Grafico GiovanniFalcone Giovanni Falcone STEM CONCORSO GAZZETTA DI MANTOVA GAZZETTA MANTOVA LA VOCE MANTOVA MONTICHIARIWEEK MIUR

ASOLA. Grande festa all’istituto Falcone. Un orgoglio per Asola avere degli studenti così capaci, che hanno saputo realizzare un lavoro completo su un tema importante e attuale. L’indirizzo grafico della sede di Asola, classe 1BG, seguito dal docente Stefano Lastrucci, ha infatti vinto il concorso Nazionale “Stem - Scienziate di ieri e di oggi”. Si tratta di un concorso indetto dal Miur, che ha avviato una serie di iniziative nel quadro della promozione delle pari opportunità volte a contrastare anche gli stereotipi di genere. Durante il concorso, rivolto, come descritto nel portale delle pari opportunità “Noi siamo pari”, alle istituzioni di ogni ordine e grado, si dovevano proporre la realizzazione di un progetto a scelta tra due aree tematiche: “Scienziate di ieri e di oggi" e “Il diritto di contare”.

Il compenso economico vinto sarà utilizzato per organizzare iniziative di formazione all’interno dell’istituto. «Che dire, la soddisfazione c’è, ed è tanta. Tutti sono stati molti bravi nel svolgere il loro compito - ha sottolineato Lastrucci in un post sui social, sotto il quale sono arrivati numerosi commenti, tutti positivi, complimenti in primis - L’indirizzo è nuovo, appena nato e questo è stato per noi il primo concorso nazionale intrapreso e subito vinto»

GAZOLDO DEGLI IPPOLITI.
Andare nel campo a ricercare erbe spontanee e selvatiche fiori commestibili, radici e cortecce. Quello che era tramandato in passato dall’esperienza oggi diventa materia di studio. Oggetto: la nutrizione attraverso la raccolta delle verdure selvatiche, necessità delle famiglie più povere ed in periodi di carestia, come le guerra.

gazz mn 4aprile2019 cucinaagrario

 

All'indirizzo di relazioni internazionali e marketing viene proposta la lingua asiatica con vari laboratori: cerimonia del tè, calligrafia, intaglio carta.

Asola. Imparare la calligrafia cinese oppure la cerimonia del tè? Si può anche a scuola, perché no. Al Falcone di Asola, l'Istituto tecnico economico indirizzo relazioni internazionali e marketing, la lingua cinese si studia da anni.classe cultura cinese potenz
Il Falcone è una scuola moderna, attenta alle offerte che l'economia locale offre: il distretto della calza da una parte, le tante industrie della vicina provincia di Brescia dall'altra. Il cinese è ormai diventata la lingua da conoscere per i continui scambi commerciali in atto da anni. Quindi, dal terzo anno dell'Ite relazioni internazionali, viene proposto anche il cinese. Ma non basta conoscere la lingua per rapportarsi con un popolo a noi così lontano geograficamente e distante nei costumi e nella cultura.
E allora alla scuola di Asola, una preparata insegnante, la professoressa Elettra Casarin, ha introdotto una serie di laboratori, utili ad aprire le proprie conoscenze verso un mondo, oltretutto non facile da conoscere.

Back to top